Mostra Palazzo dei Consoli

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Allestimento Mostra Premio Gubbio, Palazzo dei Consoli

Gubbio (Pg), Italia

2015

progetto: OKAM Studio (L. Cerinza Pettreca, E. M. Munaretto), Laboratorio Permanente

cliente: ANCSA

programma: progettazione dell’allestimento della mostra per il Premio Gubbio nella storia in occasione di Expo 2015 attraverso proiezioni video, esposizione tavole vincitori e pubblicazioni.

superficie: 350 m²

stato: realizzato

Lo spazio e l’allestimento

La mostra “vivere la città” ritrova sede nella città di Gubbio, all’interno dello storico Palazzo dei Consoli, a pianta rettangolare, presenta un’articolazione molto complessa essendo impostato sopra una piazza che in realtà, sfruttando l’andamento del terreno, rappresenta la copertura dei livelli inferiori del medesimo edificio. La facciata verso la piazza, realizzata in conci di pietra, ha nella parte superiore sei finestre con arco a tutto centro a coppie di due divise da lesene mentre la merlatura è sostenuta da archetti ogivali. La parte inferiore ha due bifore che fanno da cornice al portale in stile gotico con un affresco del XVI secolo nella lunetta, preceduto da una scalinata a ventaglio. È presente anche una gabbia di ferro che, in passato, era usata per esporre al pubblico ludibrio ladri e malfattori.

Dal portale si accede all’Arengo, grande sala con copertura a botte che in età comunale ospitava le riunioni dei cittadini. È proprio nella sala Arengo che “vivere la città” viene riallestita.

Quest’allestimento temporaneo, viene ripensato nella sua nuova locazione. “vivere la città” è costituito da un sistema di totem cruciformi di legno che si dispongono nella parte centrale della sala. Un grande pannello retro proiettato e un lungo tavolo si posizionano lungo i perimetri opposti all’ingresso della sala Arengo. Creando un nuovo modo di percepire e utilizzare gli ambienti esistenti. La posizione di questi elementi dilata e comprime lo spazio in una sequenza di spazi che si susseguono tra loro creando nuovi coni visivi sui contenuti dell’istallazione. Il lungo pannello retroproiettato che si apre all’ingresso contiene il “video affresco” di 15 mq frutto della somma di dieci differenti video realizzati in dieci diverse città. i video raccontano la vita che scorre in dieci diversi progetti urbani, talvolta si coordinano e si uniscono in un unico video. Si tratta di un vero e proprio iper-progetto quasi rappresentazione ideale e unitaria di una città utopica. Il “tavolo della storia” in maniera più analitica contiene oggetti, immagini e pubblicazioni che legano ANCSA a dodici diverse città.

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA