BBSchool Middle School

okam-bbschool-render03

Progetto BBSchool Scuola Secondaria di Secondo Grado

Scanzorosciate, Bergamo, Italia

2016

progetto: OKAM Studio (M. Bonetti, L. Cerinza Pettreca, E. M. Munaretto, C. Rossi)

cliente: Bilingual British School

superficie: 450 m²

Il progetto prevede la ristrutturazione totale del secondo piano dell’ ex convento delle suore Orsoline di via Piccinelli, vecchie aule studio per il noviziato vengono convertite in otto aule che ospiteranno la Middle School della BBS.Gli spazi, predeterminati dalla struttura dell’edificio esistente, si sviluppano attorno ad un “core” centrale: il corridoio, elemento di distribuzione e spazio di socializzazione per gli studenti, che sviluppa l’accesso alle aule lungo i lati lunghi.

La soluzione prevede la realizzazione di un elemento lineare, ligneo, denominato “parete attrezzata” che definisce la soglia tra le aule e il corridoio.

Come in un’unica grande libreria: aperture, vetrate e nicchie creano spazio per la sosta e la ricreazione dei giovani studenti dando vita ad un arredo interattivo da abitare. Si generano spazi-domestici e non confinanti proprio perché l’apprendimento non è una funzione privata ma aperta all’arricchimento e alla condivisione delle conoscenze acquisite.

La flessibilità delle aule, per le attività interdisciplinari e tra diverse sezioni, è garantita dall’inserimento di pareti mobili tra un’aula e l’altra. Non vi sono arredi fissi ma banchi modulari che possono assumere disposizioni differenti, adattandosi alle tipologie di insegnamento, l’aula diventa così plasmabile e adattabile dai fruitori.

Le pareti si “muovono” e si “attrezzano” per essere contenitori e luoghi di una didattica innovativa.

Le aperture dei serramenti fissi, dalle aule al corridoio, rendono trasparente il confine tra l’attività didattica e quella della scuola come tempio dell’apprendimento collettivo. Lo spazio segue la necessità della didattica di essere veloce e plasmabile, per un apprendimento versatile che passa continuamente dall’uso di una lingua all’altra.

Vengono, così, a costituirsi dei veri e propri LABORATORI dove i ragazzi sono liberi di sperimentare senza il limite e la rigidità dei confini fisici.

 

okam-bbschool-07okam-bbschool-06okam-bbschool-04okam-bbschool-05

okam-bbschool-03 okam-bbschool-02okam-bbschool-01okam-bbschool-render02 okam-bbschool-render01